ANDREA DA LISCA

Per venticinque anni manager in multinazionali dell’automotive. Oggi imprenditore e fondatore di Osservatorio Revisione Veicoli

Non vi è vento favorevole per il marinaio che ignora la rotta.
(Lucio Anneo Seneca)

Ti racconto un po’ di me, della mia esperienza lavorativa, di quello che posso fare per te e di ciò che non posso fare. Mi sono laureato alla Bocconi di Milano in economia aziendale con specializzazione in marketing.
Per quattro anni ho lavorato nell’azienda di famiglia, ma non ero ancora pronto per fare l’imprenditore. Sognavo le grandi multinazionali e ho scelto allora di fare un Master in Business Administration in SDA Bocconi.

Ho iniziato la mia carriera nel mondo dell’auto come Area Manager di Ford Italia. Più di cinque anni di operatività sul campo, in tutte le provincie del Nord-Ovest: una scuola pratica, intensa, dura. Qui ho imparato a leggere i numeri di mercato e “tirare fuori” idee per raggiungere gli obiettivi che mi assegnavano. Mi impegnavo a fondo, ogni giorno, per fare carriera, ma non ero nella giusta cordata e non me lo hanno permesso.

Ho salutato tutti e sono entrato in Ducati Motor, a Borgo Panigale. Erano gli anni del rilancio del marchio: l’eccitazione e l’orgoglio di appartenere ad una squadra che stava riscrivendo la storia di un mito erano palpabili nell’aria. Ho iniziato anche qui come Area Manager, seguendo ancora concessionari del Nord-Ovest. Di moto non ne capivo nulla. Però ho imparato presto a leggere i numeri di mercato e sono riuscito a raggiungere i miei obiettivi di vendita già al primo anno. Dopo due anni ho chiesto di farmi crescere professionalmente. Mi hanno offerto l’opportunità di lanciare la divisione merchandising: in pratica creare dal nulla tutto l’abbigliamento tecnico, quello casual, gli accessori, i gadget.

Il mio capo di allora era stato chiaro: “se fallisci,vai a casa; se ce la fai, fai carriera!”.

Ti racconto un po’ di me, della mia esperienza lavorativa, di quello che posso fare per te e di ciò che non posso fare. Mi sono laureato alla Bocconi di Milano in economia aziendale con specializzazione in marketing.
Per quattro anni ho lavorato nell’azienda di famiglia, ma non ero ancora pronto per fare l’imprenditore. Sognavo le grandi multinazionali e ho scelto allora di fare un Master in Business Administration in SDA Bocconi.

Ho iniziato la mia carriera nel mondo dell’auto come Area Manager di Ford Italia. Più di cinque anni di operatività sul campo, in tutte le provincie del Nord-Ovest: una scuola pratica, intensa, dura. Qui ho imparato a leggere i numeri di mercato e “tirare fuori” idee per raggiungere gli obiettivi che mi assegnavano. Mi impegnavo a fondo, ogni giorno, per fare carriera, ma non ero nella giusta cordata e non me lo hanno permesso.

Ho salutato tutti e sono entrato in Ducati Motor, a Borgo Panigale. Erano gli anni del rilancio del marchio: l’eccitazione e l’orgoglio di appartenere ad una squadra che stava riscrivendo la storia di un mito erano palpabili nell’aria. Ho iniziato anche qui come Area Manager, seguendo ancora concessionari del Nord-Ovest. Di moto non ne capivo nulla. Però ho imparato presto a leggere i numeri di mercato e sono riuscito a raggiungere i miei obiettivi di vendita già al primo anno. Dopo due anni ho chiesto di farmi crescere professionalmente. Mi hanno offerto l’opportunità di lanciare la divisione merchandising: in pratica creare dal nulla tutto l’abbigliamento tecnico, quello casual, gli accessori, i gadget.

Il mio capo di allora era stato chiaro: “se fallisci,vai a casa; se ce la fai, fai carriera!”.

Sapevo qualcosa di abbigliamento tecnico? Zero.
Però sapevo leggere i numeri. Un anno dopo venivo promosso Managing Director di Ducati Motor Deutschland. Sapevo qualcosa del mercato motociclistico tedesco? Nulla. Ma sapevo come studiarlo e, in più, ne parlo la lingua. Un anno dopo, la filiale tedesca segnava il record storico di vendite.

Dopo un altro anno ho chiesto di mandarmi a dirigere la filiale USA (sono sposato con un’americana, ho figli italo-americani e volevo andare in America). Mi è stato detto picche. Ho ringraziato e sono andato via.

Erano gli anni del boom di internet; delle stock options che ti facevano diventare milionario in una notte. Ad inizio 2000, sono stato assunto come Direttore Marketing di Clickar, uno dei primi portali di automobili. Altro che milionario in una notte: la “bolla speculativa” del 2001 ci ha spazzati via come polvere al vento.

Mi è andata bene: sono atterrato sul morbido.

Fortuna volle che Clickar era un’azienda della galassia FIAT e che si era liberato un posto da Direttore Generale in una società partecipata: DEKRA Italia. Fortuna volle ancora che cercavano un manager che parlava tedesco e aveva esperienza di gestione Reti organizzate. In sintesi: IO. Se ti chiedi se ne sapevo di Revisioni Veicoli, la risposta la sai già:”NO“.

La Revisioni Veicoli, agli occhi di un esterno, sembra un business facile: in fin dei conti si tratta di un obbligo di legge biennale (salvo la prima volta dopo quatto anni, ovviamente) e i clienti, volenti o nolenti, i loro veicoli li devono fare ispezionare.

In realtà è una delle attività più complesse che ho dovuto gestire:

  • è un finto libero mercato;
  • è iper-regolamentata;
  • è vista come una tassa inutile dalla maggioranza degli utenti;
  • è un business povero per le Case auto e i concessionari;
  • è un business importante per molte officine, per altre solo un complemento, per altre ancora una rivalsa nei confronti del meccanico vicino (antipatico) che il centro di revisioni ce l’ha già.
  • non ci sono grandi barriere all’ingresso per aprire un centro di revisione: basta avere i requisiti di legge e investire dei soldi (e infatti ogni giorno nasce un nuovo centro di revisione).
  • ma ci sono alte barriere all’uscita e quasi tutte psicologiche (“ho investito tempo e denaro e anche se non vado bene, vado avanti” piuttosto che “non intendo lasciare il mercato ad altri che poi mi fregano i clienti dell’officina”).
  • non ultimo, le tradizionali leve di marketing non si applicano facilmente (anzi, quasi per nulla).

Come si vince in un business così?

Sapevo qualcosa di abbigliamento tecnico? Zero.
Però sapevo leggere i numeri. Un anno dopo venivo promosso Managing Director di Ducati Motor Deutschland. Sapevo qualcosa del mercato motociclistico tedesco? Nulla. Ma sapevo come studiarlo e, in più, ne parlo la lingua. Un anno dopo, la filiale tedesca segnava il record storico di vendite.

Dopo un altro anno ho chiesto di mandarmi a dirigere la filiale USA (sono sposato con un’americana, ho figli italo-americani e volevo andare in America). Mi è stato detto picche. Ho ringraziato e sono andato via.

Erano gli anni del boom di internet; delle stock options che ti facevano diventare milionario in una notte. Ad inizio 2000, sono stato assunto come Direttore Marketing di Clickar, uno dei primi portali di automobili. Altro che milionario in una notte: la “bolla speculativa” del 2001 ci ha spazzati via come polvere al vento.

Mi è andata bene: sono atterrato sul morbido.

Fortuna volle che Clickar era un’azienda della galassia FIAT e che si era liberato un posto da Direttore Generale in una società partecipata: DEKRA Italia. Fortuna volle ancora che cercavano un manager che parlava tedesco e aveva esperienza di gestione Reti organizzate. In sintesi: IO. Se ti chiedi se ne sapevo di Revisioni Veicoli, la risposta la sai già:”NO“.

La Revisioni Veicoli, agli occhi di un esterno, sembra un business facile: in fin dei conti si tratta di un obbligo di legge biennale (salvo la prima volta dopo quatto anni, ovviamente) e i clienti, volenti o nolenti, i loro veicoli li devono fare ispezionare.

In realtà è una delle attività più complesse che ho dovuto gestire:

  • è un finto libero mercato;
  • è iper-regolamentata;
  • è vista come una tassa inutile dalla maggioranza degli utenti;
  • è un business povero per le Case auto e i concessionari;
  • è un business importante per molte officine, per altre solo un complemento, per altre ancora una rivalsa nei confronti del meccanico vicino (antipatico) che il centro di revisioni ce l’ha già.
  • non ci sono grandi barriere all’ingresso per aprire un centro di revisione: basta avere i requisiti di legge e investire dei soldi (e infatti ogni giorno nasce un nuovo centro di revisione).
  • ma ci sono alte barriere all’uscita e quasi tutte psicologiche (“ho investito tempo e denaro e anche se non vado bene, vado avanti” piuttosto che “non intendo lasciare il mercato ad altri che poi mi fregano i clienti dell’officina”).
  • non ultimo, le tradizionali leve di marketing non si applicano facilmente (anzi, quasi per nulla).

Come si vince in un business così?

Sapendo leggere i dati del mercato, ovviamente (e sapendo fare marketing e strategia)!

E’ quello che ho fatto per tredici anni, e con successo, anche grazie al forte contributo di tanti collaboratori capaci. Dopo tredici anni alla guida di DEKRA Revisioni Italia, il vento è cambiato: nuova organizzazione internazionale e nazionale, nuovi capi, nuove regole, nuove strategie, nuovi obiettivi ma zero comprensione del mercato della revisione veicoli.

Ho capito che avrebbero distrutto tutto ciò che avevo costruito in tanti anni di lavoro.

Ho salutato e me ne sono andato via.

Adesso faccio impresa e offro qualcosa che prima non c’era: statistiche, analisi e previsioni del mercato italiano della Revisione Veicoli a motore.

Pensaci un attimo: esistono dati su ogni aspetto dell’automotive (nuovo immatricolato, usato, radiato, passaggi di proprietà, NLT, NBT, carsharing, carpooling, ricambi, accessori, pneumatici, servizi finanziari, eccetera). Su tutto, tranne che sulla Revisione Veicoli, se non in modo sporadico e generale.

Adesso esistono i rapporti QuattroDueDue [Solo i numeri che contano della Revisione Veicoli] e tu puoi averli.

Inoltre, metto le mie competenze di marketing e strategia e le mie conoscenze del mercato della Revisione Veicoli a tua disposizione. In pratica, faccio consulenza.

Ho iniziato questa pagina con una frase di Seneca, che ti riporto:

“Non vi è vento favorevole per il marinaio che ignora la rotta.”

  • Un centro di revisione, oggi, è come un marinaio che cerca di orientarsi di notte, col cielo coperto e senza bussola.
  • Se ti va bene, approdi da qualche parte, ma non sai dove.
  • Se ti va male, ti perdi in mezzo al mare o finisci sugli scogli e, comunque, affondi.
  • Se pensi che le correnti e le onde sono state forti sino ad ora, non sai ancora cosa ti aspetta in futuro.
  • Io posso darti gli strumenti che ti indicano da dove soffia, come soffia e dove soffierà il vento e come spingeranno le correnti e qualche utile consiglio; la rotta (la tua strategia) la dovrai tracciare tu.
  • Se vuoi, però, la rotta la possiamo tracciare assieme, con una mia consulenza di marketing personalizzata.

In fondo a questa pagina ci sono i miei contatti.

Però, prima di dedicare tempo prezioso a scrivermi, ti invito a leggere con attenzione le note che seguono; sono importanti per te e per me. Grazie.

Sapendo leggere i dati del mercato, ovviamente (e sapendo fare marketing e strategia)!

E’ quello che ho fatto per tredici anni, e con successo, anche grazie al forte contributo di tanti collaboratori capaci. Dopo tredici anni alla guida di DEKRA Revisioni Italia, il vento è cambiato: nuova organizzazione internazionale e nazionale, nuovi capi, nuove regole, nuove strategie, nuovi obiettivi ma zero comprensione del mercato della revisione veicoli.

Ho capito che avrebbero distrutto tutto ciò che avevo costruito in tanti anni di lavoro.

Ho salutato e me ne sono andato via.

Adesso faccio impresa e offro qualcosa che prima non c’era: statistiche, analisi e previsioni del mercato italiano della Revisione Veicoli a motore.

Pensaci un attimo: esistono dati su ogni aspetto dell’automotive (nuovo immatricolato, usato, radiato, passaggi di proprietà, NLT, NBT, carsharing, carpooling, ricambi, accessori, pneumatici, servizi finanziari, eccetera). Su tutto, tranne che sulla Revisione Veicoli, se non in modo sporadico e generale.

Adesso esistono i rapporti QuattroDueDue [Solo i numeri che contano della Revisione Veicoli] e tu puoi averli.

Inoltre, metto le mie competenze di marketing e strategia e le mie conoscenze del mercato della Revisione Veicoli a tua disposizione. In pratica, faccio consulenza.

Ho iniziato questa pagina con una frase di Seneca, che ti riporto:

“Non vi è vento favorevole per il marinaio che ignora la rotta.”

  • Un centro di revisione, oggi, è come un marinaio che cerca di orientarsi di notte, col cielo coperto e senza bussola.
  • Se ti va bene, approdi da qualche parte, ma non sai dove.
  • Se ti va male, ti perdi in mezzo al mare o finisci sugli scogli e, comunque, affondi.
  • Se pensi che le correnti e le onde sono state forti sino ad ora, non sai ancora cosa ti aspetta in futuro.
  • Io posso darti gli strumenti che ti indicano da dove soffia, come soffia e dove soffierà il vento e come spingeranno le correnti e qualche utile consiglio; la rotta (la tua strategia) la dovrai tracciare tu.
  • Se vuoi, però, la rotta la possiamo tracciare assieme, con una mia consulenza di marketing personalizzata.

In fondo a questa pagina ci sono i miei contatti.

Però, prima di dedicare tempo prezioso a scrivermi, ti invito a leggere con attenzione le note che seguono; sono importanti per te e per me. Grazie.

Ci sono cose che posso fare e cose che, invece, non posso fare:

1. Posso rispondere a domande generiche sul mercato della Revisione Veicoli; se ne hai, scrivile possibilmente nei commenti del blog. Se si tratta di qualcosa di veramente riservato, puoi mandarmi una mail. Mi impegno a rispondere in tempi brevi, compatibilmente con i miei impegni. Ovviamente, gratis.

Nel blog trovi già molti articoli che analizzano e commentano quanto accade sul mercato e, nel tempo, ne scriverò ancora tanti altri. Vedrai che più passeranno i mesi e più troverai risposta a molte delle tue domande sul mercato e su cosa potresti fare.

2. Posso fornirti i Report mensili QuattroDueDue [Solo i numeri che contano della Revisione Veicoli] con statistiche, analisi e previsioni dettagliate del mercato a livello di Comune, Provincia, Regione o di tutta Italia.

I report Italia Autoveicoli e Italia Motoveicoli sono sempre gratuiti e li puoi scaricare alla pagina Rapporti QuattroDueDue, scorrendo il menù a tendina sino alla voce NAZIONALE. I report regionali sono in abbonamento annuale.

3. Posso realizzare per te studi ad hoc del tuo mercato per aiutarti a capire meglio come stanno le cose;

4. Posso darti consulenza strategica e di marketing per il tuo Centro.

5. Posso partecipare a convegni, seminari e workshop dedicati alla Revisione Veicoli come esperto di mercato; così come posso scrivere articoli per riviste di settore ed extra settore (in cambio di visibilità, ovviamente). Scrivimi e, in base al carico di lavoro ed ad altri impegni presi, considererò con molta attenzione la tua richiesta o invito.

Chiarito cosa posso fare, è importante chiarire anche cosa assolutamente non faccio, quindi, ti chiedo cortesemente di non chiedermelo mai:

  • Non regalo mai le mie statistiche e le mie analisi, anche se ci conosciamo da anni e siamo amici; con quelle ci campo e ci mantengo una famiglia. Se ti interessano, fai come tutti gli altri: ti abboni a QuattroDueDue [Solo i numeri che contano della Revisione Veicoli] altrimenti, amici come prima.
  • Non faccio consulenza gratuita. Un conto è chiedermi un parere, un interpretazione, un chiarimento su dei dati di mercato, un altro è chiedermi consulenza strategica e di marketing per la tua azienda senza volerla pagare.
  • Non propormi collaborazioni dove io faccio tutto il lavoro e tu ci guadagni. Gli affari si fanno in due. Mi spiego meglio:
    • mi hanno già proposto progetti dove io dovevo curare tutta la fase di start-up (sostenendone i costi) e “il socio” si limitava “ad aver avuto l’idea” ma non ci metteva manco mezzo euro.
    • Se il progetto aveva successo, “il socio” magnanimamente, mi avrebbe offerto una percentuale (da decidere in futuro) sugli utili (netti), oppure una quota di minoranza (pagando) di qualcosa che avevo creato io.

Bene, adesso sai chi sono, da dove arrivo, cosa faccio e cosa posso (e non posso) fare per te.

Spero di conoscerti presto e di vederti quanto prima iscritto nella comunità di Osservatorio Revisione Veicoli.

Per contattarmi, scrivi a: adalisca[chiocciola]osservatoriorevisioneveicoli.com*

Ci sono cose che posso fare e cose che, invece, non posso fare:

1. Posso rispondere a domande generiche sul mercato della Revisione Veicoli; se ne hai, scrivile possibilmente nei commenti del blog. Se si tratta di qualcosa di veramente riservato, puoi mandarmi una mail. Mi impegno a rispondere in tempi brevi, compatibilmente con i miei impegni. Ovviamente, gratis.

Nel blog trovi già molti articoli che analizzano e commentano quanto accade sul mercato e, nel tempo, ne scriverò ancora tanti altri. Vedrai che più passeranno i mesi e più troverai risposta a molte delle tue domande sul mercato e su cosa potresti fare.

2. Posso fornirti i Report mensili QuattroDueDue [Solo i numeri che contano della Revisione Veicoli] con statistiche, analisi e previsioni dettagliate del mercato a livello di Comune, Provincia, Regione o di tutta Italia.

I report Italia Autoveicoli e Italia Motoveicoli sono sempre gratuiti e li puoi scaricare alla pagina Rapporti QuattroDueDue, scorrendo il menù a tendina sino alla voce NAZIONALE. I report regionali sono in abbonamento annuale.

3. Posso realizzare per te studi ad hoc del tuo mercato per aiutarti a capire meglio come stanno le cose;

4. Posso darti consulenza strategica e di marketing per il tuo Centro.

5. Posso partecipare a convegni, seminari e workshop dedicati alla Revisione Veicoli come esperto di mercato; così come posso scrivere articoli per riviste di settore ed extra settore (in cambio di visibilità, ovviamente). Scrivimi e, in base al carico di lavoro ed ad altri impegni presi, considererò con molta attenzione la tua richiesta o invito.

Chiarito cosa posso fare, è importante chiarire anche cosa assolutamente non faccio, quindi, ti chiedo cortesemente di non chiedermelo mai:

  • Non regalo mai le mie statistiche e le mie analisi, anche se ci conosciamo da anni e siamo amici; con quelle ci campo e ci mantengo una famiglia. Se ti interessano, fai come tutti gli altri: ti abboni a QuattroDueDue [Solo i numeri che contano della Revisione Veicoli] altrimenti, amici come prima.
  • Non faccio consulenza gratuita. Un conto è chiedermi un parere, un interpretazione, un chiarimento su dei dati di mercato, un altro è chiedermi consulenza strategica e di marketing per la tua azienda senza volerla pagare.
  • Non propormi collaborazioni dove io faccio tutto il lavoro e tu ci guadagni. Gli affari si fanno in due. Mi spiego meglio:
    • mi hanno già proposto progetti dove io dovevo curare tutta la fase di start-up (sostenendone i costi) e “il socio” si limitava “ad aver avuto l’idea” ma non ci metteva manco mezzo euro.
    • Se il progetto aveva successo, “il socio” magnanimamente, mi avrebbe offerto una percentuale (da decidere in futuro) sugli utili (netti), oppure una quota di minoranza (pagando) di qualcosa che avevo creato io.

Bene, adesso sai chi sono, da dove arrivo, cosa faccio e cosa posso (e non posso) fare per te.

Spero di conoscerti presto e di vederti quanto prima iscritto nella comunità di Osservatorio Revisione Veicoli.

Per contattarmi, scrivi a: adalisca[chiocciola]osservatoriorevisioneveicoli.com*

Osservatorio Revisione Veicoli srl

Sede legale: via Natta, 41 – 22100 Como
Sede operativa: via Matteotti, 40/48 – 20020 Arese (MI)
P.IVA 03576740132
REA – CO 322011
PEC – osservatorio.revisione [chiocciola]legalmail.it *
Email: info[chiocciola]osservatoriorevisioneveicoli.com *

* L’indirizzo e-mail viene qui scritto con [chiocciola] anziché con @ per evitare di venire individuato dagli spambot.
Uno spambot è un programma sviluppato per la raccolta di una serie di indirizzi e-mail da Internet allo scopo di realizzare liste di indirizzi per la trasmissione di messaggi di posta indesiderata, conosciuti anche come spam.
Sostituisci [chiocciola] con @ per scrivere l’indirizzo corretto.

MODULO DI CONTATTO

Osservatorio Revisione Veicoli srl

Sede legale: via Natta, 41 – 22100 Como
Sede operativa: via Matteotti, 40/48 – 20020 Arese (MI)
P.IVA 03576740132
REA – CO 322011
PEC – osservatorio.revisione [chiocciola]legalmail.it *
Email: info[chiocciola]osservatoriorevisioneveicoli.com *

* L’indirizzo e-mail viene qui scritto con [chiocciola] anziché con @ per evitare di venire individuato dagli spambot.
Uno spambot è un programma sviluppato per la raccolta di una serie di indirizzi e-mail da Internet allo scopo di realizzare liste di indirizzi per la trasmissione di messaggi di posta indesiderata, conosciuti anche come spam.
Sostituisci [chiocciola] con @ per scrivere l’indirizzo corretto.